L’edificazione della chiesa di Santa Maria degli Angeli avvenuta nel 1596 è legata secondo la tradizione a due eventi: alla presenza di un’immagine della Vergine che invita un contadino a farsi portavoce della ricostruzione dell’edificio e alla guarigione di un cieco.
Nel 1603, con l’insediamento dei Padri Riformati si edifica ex novo il convento che venne poi soppresso nel 1866 fino a cadere in stato di profondo abbandono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.